Hai paura di non essere accettato? text

Una persona di paure ne può avere a migliaia, dalle più banali a quelle più serie, da quelle reali a quelle astratte.
La paura è un’intensa emozione che, a volte, può compromettere la propria vita sociale. Ci sono persone che per le proprie paure si suicidano, mentre altre che riescono, con un aiuto a superarle.
Quante volte al telegiornale sentiamo notizie di gente che si suicida in seguito a minacce, prese in giro e di conseguenza perdita della propria sicurezza? Tante, forse troppe volte.
A tal proposito citiamo il caso di Carolina, una ragazza di 14 anni di Novara, si è suicidata in seguito a prese in giro dai propri compagni di scuola in particolare per un fatto accaduto ad una festa: la ragazza aveva esagerato nel bere fino ad arrivare a star male.
Successivamente è stato creato un gruppo sul social network Facebook dove si parlava male della quattordicenne scatenando in lei una rabbia, delusione e paura di non essere più accettata.
La paura, in questo caso, l’ha portata al suicidio.
Oggi giorno i ragazzi adolescenti sono sempre più impauriti dal mondo che li circonda poichè è un mondo basato sulla bellezza, sull’apparire e non sull’essere.
I giovani d’oggi cercano di seguire la moda del momento e non riuscendovi, a volte, si sentono esclusi.
Una moda degli ultimi anni è il social network Facebook, dove è possibile postare foto, video e scrivere commenti, e tutto questo porta ad essere giudicati dagli altri.
Se su Facebook non si ha un determinato numero di amicizie, o di “mi piace” nei tuoi post sei considerato uno “sfigato”, e questa visione del mondo d’oggi è aberrante.
Oltre a queste paure, a mio parere gravi, ci sono paure molto più elementari ad esempio la paura del buio, che da piccoli è molto presente, la paura di perdere gli amici e le persone care, paure che hanno molte persone ma non per questo meno importanti.
In conclusione i ragazzi hanno paura di non piacere, di non essere accettati, e non vivono la propria giovinezza come vorrebbero.