SOCIAL NETWORK: Qualcosa di utile, se usato nel modo corretto. text

Io penso che i social network siano qualcosa di veramente positivo se usati nel modo corretto.
Infatti, tramite questi mezzi, ognuno, a partire dai ragazzi sino ad arrivare agli adulti, può tenersi in contatto o conoscere nuove persone che sono magari anche lontane da noi, ognuno può esporre le proprie idee e condividere emozioni, belle e brutte che siano, con i propri amici o conoscente.
Il problema nasce quando questi social network vengono usati impropriamente. Parlo di quelle persone che “sfruttano” questi mezzi di comunicazione per truffare la gente, per insultare e prendere in giro certe persone e purtroppo anche per scopi sessuali. Un esempio può essere il cyberbullismo, di cui se ne parla sempre più spesso.
Per un ragazzo è difficile pensare, come dietro un semplice social network, ci siano delle persone malintenzionate, con identità false e pronte ad attaccarci. Ed è proprio per questo che i giovani sono i più vulnerabili e ed è per questo che il cyberbullismo è in continua crescita e che molte sono le persone che a causa di insulti o offese tramite questi mezzi di comunicazione, decidono di togliersi la vita.
Ma allora, come possiamo difenderci da tutto ciò?
La risposta verrebbe spontanea: non accettare amicizie di persone che non si conoscono. Ciò però va a contrastare un po’ la logica con cui questi siti sono nati, ovvero fare nuove amicizie.
A mio avviso, il segreto sta, non tanto nel rifiutare le persone estranee, ma di usare la testa e pensare fino a dieci prima di scrivere o di dire una cosa con appunto quelle persone che non sappiamo chi sono perché non sappiamo chi può esserci dall’altra parte.
E oltre ad usare la testa, bisogna segnalare e denunciare tutte quelle persone false, che ci insultano senza conoscerci o che sono malintenzionate e non togliersi la vita, come molti hanno fatto.
Iscriversi ad un social network non è un obbligo ma usarlo nel modo corretto, si!