gianrick1997

Istituto: Polo della Val Boite (Via Dei Campi 2)

Città: CORTINA D AMPEZZO

Redazione: I goldoni

SI PUO’ AVERE PAURA DELLA PAURA?

SI PUO' AVERE PAURA DELLA PAURA?
Sembrebbe di si visto che gli attacchi di panico sono fomentati proprio dalla paura di subire un attacco di panico. In definitiva sembra "il gatto che si morde la coda"; purtoppo chi è affetto da questa patologia, se la causa proprio per la paura di questa patologia. In parole povere chi subisce la prima volta un'attacco di panico vivrà nella continua paura che l'attacco possa ripresentarsi, e visto che questa malattia ha origine proprio da un forte stress ecco che facilmente ne subirà altri ancora. Per fortuna che in quest'epoca ci si è accorti che è una malattia a tutti gli effetti, visto che in un passato non troppo remoto veniva sottovalutata, e non essendoci diagnosi, chi ne veniva colpito poteva solo peggiorare. Quello che bisognerebbe capire , o meglio dovrebbe capirlo il soggetto, non è che fuggendo dalla situazione che ce l'ha causata tutto si risolva, bensì bisognerebbe affrontare di petto la causa scatenante. Ma si sa che è sempre facile parlare quando non si prova sulla propria pelle. Qui però ci si chiede quali siano le normali paure dei giovani. Chiaramente quando non sfociano in vere e propreie patologie, tutte le paure vanno affrontate e sono facilmente superabili; che però vanno suddivise per fasce d'età. Quindi un bambino avrà paura dell'abbandono o di non essere sfamato; crescendo superiamo la paura di morire di fame ma ancora per un po' di anni la paura dell'abbandono ci accompagnerà; con la scuola partono le paure di non avere amici e quindi di non essere amati nè fuori nè dentro le mura di casa. Da adolescenti, pur avendo superato tutte le paure sopra elencate, inizia la paura di non essere all'altezza e/o di non essere amato dall'unica persona che ci interessa in quel momento. Finita anche l'adolescenza, quando ormai abbiamo consolidato le nostre amicizie, abbiamo trovato l'amore della nostra vita, abbiamo finito con la scuola, ci ritroviamo ad aver paura di non trovare il lavoro che vorremmo noi. Col tempo si supera anche questo e se nel frattempo si è conclusa la nostra precedente storia d'amore, subentra la paura di non farci una famiglia. In definitiva se ci guardiamo attorno e vediamo che tanti hanno raggiunto una certa età, possiamo tranquillamente ridere sopra alle nostre paure. Tanto si sa che "gente allegra, il ciel l'aiuta", viviamo con ironia tutto questo, fino a quando non ci toccherà un'altra paura: quella della morte.