maddalena23

Istituto: Soverato Liceo Scientifico A.guarasci (VIA AMIRANTE)

Città: SOVERATO

Redazione: Non ci resta che scrivere

Peppina vittima della burocrazia

Peppina vittima della burocrazia
Giuseppa Fattori è una signora di 95 anni che fino a poco tempo fa viveva nella casa a San Martino di Fiastra, in provincia di Macerata; come sappiamo però, l’anno scorso ad Agosto il centro Italia è stato colpito da un terremoto devastante, e quindi lei è stata sfollata dalla casa in cui ha vissuto tutta la sua vita. E’ stata ospitata dalle figlie che abbitano in dei paesi vicini al suo, ma lei, essendo molto legata al suo paese, pur di vivere lì si è trasferita in un container che possiede da venti anni, che però è senza acqua e luce. Le figlie, le regalano una casetta di legno, che Peppina ritiene perfetta per lei. La casetta è perfettamente a norma, ma non ha l’autorizzazione paesaggistica così la procura di Macerata ha ordinato che Peppina venisse sfrattata. E’ stato fatto il possibile per evitarlo, ci sono stati dei cortei, è intervenuto il sindaco e persino Salvini, ma purtroppo nulla di tutto ciò è servito ad aiutare “nonna Peppina”, che a breve dovrà lasciare la sua casetta. Trovo veramente ingiusto quello che è successo a Peppina, penso che abbiano esagerato a sfrattare un’anziana che è stata vittima di un terremoto ed è già stata costretta a lasciare la casa alla quale era affezionata e dove ha trascorso tutta la sua vita; inoltre accadono ogni giorno cose molto più gravi che non vengono punite così severamente. Mi dispiace moltissimo per la situazione in cui si trova Peppina, e spero che la burocrazia italiana possa migliorare ed essere meno severa.
1 Commenti
vvdavidevv
Peppina è vittima di una burocrazia lenta e spesso inutile per casi futili e facilmente affrontabili, e spietata e veloce per quei casi speciali da trattare con i guanti di velluto. Per una novantacinquenne capace di non perdere la voglia di vivere dopo una tragedia del genere dovrebbe essere obbligatorio e scontato chiudere un occhio.