framat

Istituto: F. Filelfo (Piazza Dell'Unita' 3)

Città: TOLENTINO

Redazione: LES JOURNALISTES

Scrivere per sognare in prima persona

Scrivere per sognare in prima persona
Scrivere e sognare, due operazioni apparentemente diverse, ma in realtà molto simili. Lo strumento che usiamo per sognare è l'inconscio; quella parte di noi che talvolta sembra voler venire fuori per forza, che ci spiazza talvolta, e che non possiamo controllare. Quando sogniamo la nostra mente ci porta dove vuole lei, in un mondo diverso, sulla Terra, in una casa sconosciuta, nella nostra, al mare, in montagna, insomma può portarci ovunque. Sognare è un po' come viaggiare, spostarsi nello spazio, a volte anche nel tempo, per vivere momenti che avvengono solo nella nostra testa, e che molto spesso, purtroppo, ci dimentichiamo una volta svegli. Per scrivere, il cervello deve riuscire a focalizzare emozioni, fatti, persone, e molto altro, per poi trasportarli in forma scritta su dei fogli, che altre persone potranno leggere, e che le faranno sognare. Sognare è come scrivere. Mentre scriviamo, proprio come mentre sogniamo, dobbiamo distaccarci mentalmente dalla realtà che ci circonda, isolarci in un posto neutro e lasciarci traslare in una dimensione a parte, al di fuori della realtà. Scrivere significa pensare, rielaborare, comunicare. Sognare forse non richiede tutto questo impegno, visto che, per fortuna, lo sforzo più grande lo fa il nostro cervello senza che noi ce ne accorgiamo. Le immagini che il cervello ha raccolto durante la nostra vita, i volti, le parole ecc contribuiscono a creare storie nella nostra mente di cui spesso non riusciamo a comprendere il significato, qualora ce ne sia uno. Si può volare nei sogni, fare tutte quelle cose di cui nella realtà avremmo paura, o per le quali potremmo ferirci o addirittura ucciderci, per la maggior parte delle persone però sognare non significa realizzare un desiderio o un pensiero, o vedere esattamente ciò che si era stabilito, alcuni sono in grado di farlo, di controllare i sogni attraverso degli esercizi da fare durante la giornata che ti permettono poi, mentre sogni, di prendere il controllo di te stesso e fare, dire tutto ciò che puoi immaginare. Attraverso la scrittura si può fare esattamente la stessa cosa, con le parole si possono rendere reali i pensieri più assurdi, come quelli più quotidiani e reali; si può sognare scrivendo. I sogni sono frutto di processi celebrai complessi, possono farci compiere qualsiasi tipo di viaggio; capita che sogniamo qualcosa che desideriamo fortemente, o qualcosa che temiamo, che ci spaventa, ma capita anche che non abbiano un vero significato. A me piace sognare, quasi quanto mi piace scrivere; ma non sempre mi piacciono i sogni che faccio, come non sempre mi piacciono le cose che scrivo. Ultimamente non mi capita spesso di ricordarmi i sogni che ho fatto la notte appena trascorsa, ma ce n'è stato uno recentemente che mi aveva colpita molto. Il sogno iniziava così: durante il periodo delle vacanze natalizie mi svegliavo e andavo in soggiorno, dove trovavo mamma e papà attorno al nostro cane. Anche se nessuno me lo aveva detto, io sapevo che quel cane non era il mio, era un clone, identico a lui, che però io sapevo non essere lui. Quindi mi avvicino e inizio ad accarezzarlo, e anche se so che quello deve essere per forza il mio cane, in realtà è totalmente diverso, di aspetto è simile, ma di carattere opposto. A questo punto il ricordo del sogno si fa sfocato e non posso sapere cosa succeda dopo. Mi sono chiesta cosa potesse significare e perché il mio cervello mi avesse proposto un sogno tanto insensato e neanche particolarmente interessante. Ciò che so è che questo è un semplice esempio di un sogno come un altro che mi ha permesso di creare delle immagini nella mia mente, agglomerando delle situazioni reali di cui ho avuto esperienza. Anche scrivendo si rielabora inconsciamente le nostre esperienze, la nostra vita; quando scriviamo, siamo comunque noi, le cose che abbiamo vissuto, che ci permettono di crearne di nuove, totalmente diverse. Scrivere è un’altra occasione che abbiamo per sognare, scrivere è sognare in prima persona, scrivere significa riuscire ad avere un sogno lucido, a stabilire cosa succederà poi, a vedere scorrere nella propria mente un video che stiamo creano noi stessi.