Parto dal principio iniziale che il cibo é un bisogno primario che dovrebbe essere disposto per tutti, sopratutto però per quei paesi dove la fame è quasi considerata una vera e propria epidemia, perchè il cibo ha un’importanza vitale per la nostra vita e per la nostra salute.
Personalmente non condivido l’idea di inventare nuovo cibo quando abbiamo tutt’ora molti paesi dell’Africa, e non solo, che soffrono la fame.
Piuttosto credo che dare tutto il cibo in più che abbiamo alle persone che ne necessitano sia una cosa più intelligente che inventare nuovi cibi, quando a molte popolazioni esso ancora manca.
Credo che nessuno stia inventando nuovi cibi, anzi, credo piuttosto che si stiano diffondendo sempre di più quelle che sono le culture dei paesi orientali e sud-africani dove vermi e insetti sono un pranzo ricco di fibre e vitamine per quelle popolazioni che, ahimè, solo di quello riescono a cibarsi. Credo che l’idea di sfruttare a pieno le risorse che il terreno, per ancora poco tempo, ci offre e ci offrirà sia giusta e sia una cosa concreta che già molti popoli utilizzano, però credo che gli insetti che vengono messi sul mercato internazionale “spacciandoli” per cibo non siano sempre cosi “salutari” come vengono descritti e presentati.

0
0 Commenti

Lascia un commento

CONTATTACI

Hai una domanda? inviaci una e-mail e ti risponderemo al più presto.

Il Quotidiano in Classe è un'idea di Osservatorio Permanente Giovani-Editori © 2012-2021 osservatorionline.it

Effettua il login

o    

Hai dimenticato i tuoi dati?

Crea Account