Come tutto ciò che ci circonda, anche il cibo è in continua evoluzione. Si sperimentano di continuo nuove pietanze, si mettono insieme nuovi gusti, si creano nuovi alimenti modificandoli in laboratorio.
Di recente, anche all’Expo di Milano, sono stati proposti nuovi cibi: alghe, vermi, insetti… Stefan Klettehammer ha inventato una barretta a base di larve e sostiene che abituarsi a questi cibi è solo questione di cultura e di abitudine. L’Olanda, invece, ha prodotto il primo hamburger sintetico, creato in laboratorio con le staminali della mucca. Nei vari Paesi del mondo vi è una forte differenza nello stile alimentare, dovuta principalmente a una differenza culturale. Ad esempio, può sembrare assolutamente naturale in alcuni paese, come in Cina e in Thailandia, mangiare insetti, cosa che per noi è molto strana e del tutto impensabile.
Io credo sia giusto inventare nuovi cibi, ma a una sola condizione: devono essere genuini, salutari e nutrienti, anche se io continuo a preferire i semplici sapori tradizionali.

0
Commenti
  1. federotulo 5 anni ago

    Hai ragione, non importa che forma o che sapore abbia una pietanza, perch

  2. ricanews 5 anni ago

    Articolo scorrevole, ben strutturato, piacevole nel suo complesso. Con il tuo titolo esprimi gi

Lascia un commento

CONTATTACI

Hai una domanda? inviaci una e-mail e ti risponderemo al più presto.

Il Quotidiano in Classe è un'idea di Osservatorio Permanente Giovani-Editori © 2012-2020 osservatorionline.it

Effettua il login

o    

Hai dimenticato i tuoi dati?

Crea Account