Negli ultimi giorni grazie ad alcuni dati si è saputo che dal 1500 ad oggi sono ben 875 le specie estinte nel nostro pianeta, e quelle a rischio nei giorni nostri sono 5210, un numero che fa sicuramente allarmare.Sono davvero molte le specie di animali che si stanno estinguendo, ma tra tutte lo è maggiormente quella della giraffa, che ha solamente 97mila esemplari rispetto ai 155mila esemplari di qualche decennio fa, sono infatti poco più a rischio degli elefanti. I geologi chiamano l’era in cui ci troviamo “antropocene”, un’era in cui all’uomo sono dovuti tutti i cambiamenti territoriali, degli ecosistemi e delle modifiche climatiche, è palese quindi il motivo per cui l’uomo viene soprannominato killer, ma davvero vogliamo fare parte di questa categoria? Può l’uomo essere una creatura così poco intelligente da distruggere se stesso e il mondo che lo circonda? L’unica risposta che si è data a questa domanda è “si”e non c’è da meravigliarsi.Non è di certo un argomento nuovo la crudeltà del genere umano ma non è neanche un argomento da sottovalutare in quanto lo si è fatto già troppo.L’essere umano sta distruggendo ogni cosa con il suo menefreghismo, ormai ci si è arrivati a sterminare ogni cosa appartenente alla natura. Il nostro mondo ormai è una bomba ad orologeria e se non ci si ferma subito, presto saremo noi a pagarne le conseguenze. La lotta per la salvaguardia del nostro pianeta si combatte da anni ma niente è cambiato, anzi è solo peggiorata la situazione. Però ora è davvero arrivato il momento di mettere fine a questo lento processo verso la distruzione del nostro genere, se continuiamo a comportarci in questo modo così crudele gli animali non saranno i soli ad estinguersi.

0
0 Commenti

Lascia un commento

CONTATTACI

Hai una domanda? inviaci una e-mail e ti risponderemo al più presto.

Il Quotidiano in Classe è un'idea di Osservatorio Permanente Giovani-Editori © 2012-2020 osservatorionline.it

Effettua il login

o    

Hai dimenticato i tuoi dati?

Crea Account