Di casi di ragazzi travolti sulle strade, perché distratti dal telefono o perché indossavano gli auricolari, ultimamente si legge spesso sui giornali. Per contrastare la pericolosità di queste tecnologie, finora si sono varate delle leggi che ne vietano l’uso in automobile, in bicicletta e in motorino; ma di fronte ai pedoni, come bisogna comportarsi? Sono necessari solo buonsenso e attenzione, o bisogna estendere queste leggi anche ai pedoni? Si sa che sulle strade bisogna usare cautela, soprattutto oggi, quando intervengono numerosi fattori di potenziale distrazione: vanno bene gli auricolari, ma non con il livello della musica troppo alto; oppure, meglio portare una sola cuffietta, così da potersi rendere conto di ciò che avviene intorno. Comunque, il resto dei problemi riguarda soprattutto il comportamento delle persone sulla strada e non dipende solamente dagli auricolari: che dire di coloro che non controllano nemmeno quando attraversano la strada e che non pensano mai che i conducenti dei veicoli potrebbero non vederle? Ovviamente, dato che l’uso delle cuffiette aumenta il pericolo di incidenti, bisogna comportarsi in modo responsabile ed intellilgente, essendo consapevoli dei rischi che potrebbe portare un uso incosciente di questi strumenti. In mancanza di buonsenso, si è costretti a creare delle leggi con lo scopo di diminuire i casi di incidenti e morti sulle strade, che con un po’ più di prudenza si potrebbero benissimo evitare.

0
Commenti
  1. mikyreporter 5 anni ago

    Il tuo articolo

  2. samantha5 5 anni ago

    Ciao dalla redazione ” la nostra voce ” , bel tema , anche il titolo

Lascia un commento

CONTATTACI

Hai una domanda? inviaci una e-mail e ti risponderemo al più presto.

Il Quotidiano in Classe è un'idea di Osservatorio Permanente Giovani-Editori © 2012-2020 osservatorionline.it

Effettua il login

o    

Hai dimenticato i tuoi dati?

Crea Account