Dal 1993 in Italia non è consentito andare in bicicletta con cuffie o auricolari. Per chi viene pizzicato con gli auricolari la multa è di 160 euro. Il divieto non vale soltanto per i ciclisti, ma anche per gli automobilisti. Le cuffie sono equiparate al telefonino. Sono esentati dal divieto soltanto le Forze armate. Sono autorizzati invece i dispositivi viva voce e l’auricolare, al singolare. Insomma, nessun problema se è solo un’orecchio impegnato ad ascoltare la musica. Il divieto naturalmente non vale per i pedoni. Quelli che fanno jogging spesso corrono ascoltando qualche canzone con gli auricolari. Isolati dal resto del mondo, corrono nei parchi, per strada e nel traffico mettendosi talvolta in pericolo perché distratti dalla musica e incapaci di sentire i rumori che li circondano. Negli Stati Uniti, scrive Susan Saulny sul New York Times, le autorità conoscono bene il problema e ormai da qualche anno cercano di trovare nuove soluzioni per ridurre il numero di incidenti causati dai pedoni che usano dispositivi elettronici mentre si trovano per strada. Secondo me bisognerebbe fare una legge perché molte persone non ce l’hanno il buonsenso.

0
1 Comment
  1. mikyreporter 4 anni ago

    Il tuo articolo

Lascia un commento

CONTATTACI

Hai una domanda? inviaci una e-mail e ti risponderemo al più presto.

Il Quotidiano in Classe è un'idea di Osservatorio Permanente Giovani-Editori © 2012-2020 osservatorionline.it

Effettua il login

o    

Hai dimenticato i tuoi dati?

Crea Account