Ore e ore con la musica “sparata” a tutto volume nelle orecchie. La Commissione Europea ha calcolato che tra i 2 e i 10 milioni di europei vanno incontro a una riduzione della capacità uditiva. E poi il rumore del traffico, i clacson e le sirene. Ogni giorno il nostro orecchio affronta “concerti” poco graditi. E a farne le spese sono soprattutto i giovani e giovanissimi: adolescenti e bambini che utilizzano per più ore al giorno lettori mp3 e smartphone – con auricolari e cuffie – per ascoltare rock, heavy metal e brani dei rapper preferiti.
Ascoltare la musica a tutto volume rappresenta uno stress uditivo continuo che può portare a un calo precoce dell’udito e purtroppo assistiamo a una crescita di questi casi più che in passato.

0
1 Comment
  1. nicotiri 5 anni ago

    Ciao,
    si ok, quello che dici

Lascia un commento

CONTATTACI

Hai una domanda? inviaci una e-mail e ti risponderemo al più presto.

Il Quotidiano in Classe è un'idea di Osservatorio Permanente Giovani-Editori © 2012-2020 osservatorionline.it

Effettua il login

o    

Hai dimenticato i tuoi dati?

Crea Account