Inizio dicendo che, molto spesso, quando vado in giro da sola ascolto la musica nelle mie cuffie.
Ma per evitare questi incidenti evito di mettere la musica ad un volume troppo alto, in modo tale che riesco a capire se si sta avvicinando una macchina e faccio sempre molta attenzione quando devo attraversare la strada, perché anche non avendo le cuffiette una macchina la vedi e si sa che è bisogna essere prudenti per strada.
Mi dispiace molto che per colpa di questi oggetti una persona possa mettere a rischio la propria vita; non sembra una cosa possibile che un ragazzo sia andato in coma per una cosa che potremo definire “banale” come le cuffiette; che ci portano in un mondo di pensieri e riflessioni ma anche dentro a degli ospedali.
Penso anche che questo mondo della tecnologia stia invadendo troppo il nostro mondo a tal punto da non poter resistere senza aver ascoltato la nostra musica.
Credo che sia utile creare una legge che stabilisca delle regole e che punisca coloro che non la rispettano cosi che si possano evitare questi spiacevoli incidenti; ma sostengo che la cosa principale sia il buonsenso delle persone.
Concludo dicendo: “Ragazzi quando siete per strada fate più attenzione a dove mettete i piedi!”

0
0 Commenti

Lascia un commento

CONTATTACI

Hai una domanda? inviaci una e-mail e ti risponderemo al più presto.

Il Quotidiano in Classe è un'idea di Osservatorio Permanente Giovani-Editori © 2012-2020 osservatorionline.it

Effettua il login

o    

Hai dimenticato i tuoi dati?

Crea Account