La vita ci sorride e trovo sia bella guardarla ed ascoltarla. Quando passeggio mi piace osservare ciò che mi circonda, sono fortunato perché abito vicino al lago e sono circondato dalle montagne, il paesaggio in ogni stagione è suggestivo. Quando vado a scuola, non è molta la strada che devo fare, ma comunque devo attraversare una via sulle strisce pedonali e arrivare ad una piazza dove c’è un semaforo. Di gente distratta ne vedo molta e devo sempre tenere gli occhi ben aperti, c’è quello che passa con il rosso, c’è quello che smanetta col cellulare e non guarda gli attraversamenti e ci sono miei coetanei che si accompagnano con le auricolari per ascoltare la musica, c’è chi va in bicicletta e chi va sgommando in moto. Credo solo che bisogna prestare attenzione, chiunque sia a piedi o con un mezzo di trasporto deve solo aver cautela e seguire le norme stradali. Basta un attimo di distrazione e può succedere quello che nessuno mai vuole che capiti: un incidente. Se tutti facessero la propria parte in modo attento e usasse il buonsenso forse non ci sarebbe la conta dei morti per incidenti stradali. Purtroppo troppo spesso siamo condizionati dal tempo, dalla corsa per non far tardi o dalla brama di correre, ogni tanto fermarsi fa bene, tiriamo un bel respiro e riavviamoci con magari un po’ più di calma.

0
1 Comment
  1. ricanews 5 anni ago

    Articolo bello, scorrevole, scritto in modo lineare e fluido. Interessante e particolare la tua introduzione e la tua conclusione e ben argomentato il tema richiesto dalla testata giornalistica. Anch’io penso che se tutti usassero pi

Lascia un commento

CONTATTACI

Hai una domanda? inviaci una e-mail e ti risponderemo al più presto.

Il Quotidiano in Classe è un'idea di Osservatorio Permanente Giovani-Editori © 2012-2020 osservatorionline.it

Effettua il login

o    

Hai dimenticato i tuoi dati?

Crea Account