Grazie all’intenso sviluppo tecnologico,la musica è disponibile in svariati modi,dall’Mp3 (ormai quasi superato) fino al modernissimo cellulare;perciò ovunque ci si trovi è possibile ascoltare una canzone,persino senza disturbare gli altri,grazie agli auricolari. La maggior parte delle persone che esce li porta con sé e c’è chi li utilizza in auto o a passeggio. Ma se da una parte gli auricolari ci permettono di ascoltare musica senza infastidire chi ci sta intorno,dall’altra parte possono rivelarsi molto pericolosi,se non mortali. Infatti essi fanno parte di quegli strumenti che distraggono moltissimo,anzi,essendo la musica così coinvolgente,può risultare una delle più potenti distrazioni. Lo Stato italiano ha riconosciuto il pericolo degli auricolari,emanando una legge nel 1993 che vieta il loro utilizzo in auto,in bici e in moto. Però parzialmente perché la legge non comprende tutte le situazioni,tra cui i pedoni.
Le statistiche delle morti dimostrano quanto possa essere rischioso passeggiare in ogni situazione:negli Stati Uniti la stima è di circa 3000 ogni anno,e a causa di questo allarmante dato si è deciso di emanare una legge per evitare l’uso di auricolari nelle situazioni in cui l’attenzione deve essere massima.
È evidente quindi che,quando la gente non utilizza il buon senso,c’è bisogno di una legge,perché senza essere minacciati di una condanna e senza paura non si salvaguarda né gli altri né se stessi.

Debora Ciminari

0
1 Comment
  1. mikyreporter 3 anni ago

    Il tuo articolo

Lascia un commento

CONTATTACI

Hai una domanda? inviaci una e-mail e ti risponderemo al più presto.

Il Quotidiano in Classe è un'idea di Osservatorio Permanente Giovani-Editori © 2012-2019 osservatorionline.it

Effettua il login

o    

Hai dimenticato i tuoi dati?

Crea Account