“Dal 1993 in Italia non è consentito andare in bicicletta con cuffie o auricolari. Per chi viene pizzicato con gli auricolari la multa è di 160 euro. Il divieto non vale soltanto per i ciclisti, ma anche per automobilisti e camionisti naturalmente. Le cuffie sono equiparate al telefonino. Sono esentati dal divieto soltanto le Forze armate. Sono autorizzati invece i dispositivi vivavoce e l’auricolare, al singolare. Insomma, nessun problema se è solo un orecchio impegnato ad ascoltare la musica. Il divieto naturalmente non vale per i pedoni”.
Come specificato nelle ultime righe del testo, la legge emanata nel 1993, non comprende i pedoni che sono autorizzati ad utilizzare gli auricolari ovunque e con entrambe le orecchie.
Tuttavia più di un decesso sono stati registrati a causa degli auricolari: ragazzi investiti da auto che invano cercavano col clacson di avvertire le vittime, uomini finiti sotto un treno che non avevano sentito arrivare ecc.
Non penso però che bisogna vietare l’utilizzo degli auricolari anche ai pedoni, basterebbe stare attenti ed ascoltare le miriade di raccomandazioni che i genitori ci fanno fin da piccoli come <>.

0
Commenti
  1. vivan01 5 anni ago

    Caro leob98, anche se condivido il tuo pensiero penso comunque che il tuo articolo sia corto e che potresti argomentare e allungare di pi

  2. gaiaa 5 anni ago

    Ciao! Anche secondo me non

Lascia un commento

CONTATTACI

Hai una domanda? inviaci una e-mail e ti risponderemo al più presto.

Il Quotidiano in Classe è un'idea di Osservatorio Permanente Giovani-Editori © 2012-2020 osservatorionline.it

Effettua il login

o    

Hai dimenticato i tuoi dati?

Crea Account