Le nuove tecnologie, che creano un sistema di rete a livello internazionale, stanno pian piano contagiando tutta la popolazione mondiale. Essere sempre collegati in tempo reale sta diventando una necessità, anche mentre si cammina per la strada, quando sicuramente la priorità dev’essere un’altra. In particolare, gli auricolari possono creare una situazione di disorientamento del pedone stesso, assorto nell’ascoltare musica o nel parlare con un interlocutore telefonico. Tutto questo insieme di eventi può creare una situazione di pericolo per chi cammina e per chi guida, che potrebbe essere tranquillamente evitata.
Se la legge per gli auricolari in macchina e in moto è stata già promulgata, quella che riguarda il camminamento pedonale è ancora alle prime fasi. O meglio, non tutti credono che sia una grande necessità. Comunque, i dati parlano chiaro: ogni anno, negli Stati Uniti, muoiono 3000 pedoni a causa degli auricolari. Perciò questo Paese ha iniziato a prendere dei provvedimenti, ma per adesso noi non seguiamo questo modello, limitandoci ad affidarci al buon senso. Ma certi casi ci fanno presagire che in Italia questa non è la migliore delle soluzioni; soltanto pochi giorni fa sono avvenuti due incidenti causati dall’uso di auricolari dai pedoni a Modena. Forse, non è ora di agire concretamente? Promulgando una legge, si potrebbero evitare tanti casi di questo genere, soprattutto a causa della paura di una sanzione in denaro. Ne ricaviamo che, nelle situazioni dove manca il buon senso, una regola è necessaria.

0
0 Commenti

Lascia un commento

CONTATTACI

Hai una domanda? inviaci una e-mail e ti risponderemo al più presto.

Il Quotidiano in Classe è un'idea di Osservatorio Permanente Giovani-Editori © 2012-2020 osservatorionline.it

Effettua il login

o    

Hai dimenticato i tuoi dati?

Crea Account