Quante volte ci è stato detto di stare attenti per strada?
Quante volte abbiamo sentito dirci di guardare più di una volta prima di attraversare la stradai?
E quante altre volte, invece, abbiamo fatto esattamente il contrario, forse presi dalla fretta o da una minima distrazione, rischiando di ferirsi o addirittura peggio?
Le scelte che facciamo ogni giorno decidono il proseguimento della nostra esistenza.
Il fatto di utilizzare le cuffie per strada non è una scelta giusta o sbagliata ma dipende semplicemente da una seconda opzione: usare o meno il buonsenso.
Infatti, se la musica fosse ascoltata a basso volume o con un auricolare solo, la colpa di un eventuale incidente non ricadrebbe su di esso ma su altri ipotetici fattori o altre distrazioni, come per esempio una semplice chiacchierata con l’amico vicino. Così, seguendo la logica usata per decidere se vietare o meno l’utilizzo delle cuffiette bisognerebbe decidere se vietare pure di parlare durante un attraversamento stradale perché potrebbe essere considerato fatale.
Aggiungere una legge di questo genere di certo non cambierà la situazione.
L’ opzione più giusta più semplicemente è utilizzare il buonsenso e decidere in che modo utilizzarlo al meglio.
Quindi, che scelta sei disposto a prendere?

0
0 Commenti

Lascia un commento

CONTATTACI

Hai una domanda? inviaci una e-mail e ti risponderemo al più presto.

Il Quotidiano in Classe è un'idea di Osservatorio Permanente Giovani-Editori © 2012-2019 osservatorionline.it

Effettua il login

o    

Hai dimenticato i tuoi dati?

Crea Account