I dati ne sono testimoni: la quantità di vittime per incidenti stradali cresce ogni anno sempre di più. All’estero, questi numeri hanno creato scalpore e proprio per questo sono stati presi provvedimenti adeguati; in Italia, dove per i pedoni in particolare non sono previste normative, migliaia e migliaia di “teste fra le nuvole” camminano, del tutto indisturbati, sulle strade, ragazzi e anche adulti, con addosso gli auricolari. Chi per chiamare, chi per ascoltare la musica, tutti ormai dispongono di questi piccoli aggeggi, facilmente utilizzabili in ogni luogo e momento. Già da anni ormai, in Italia, è vietato andare in bicicletta o guidare la macchina con cuffie o auricolari, mentre per i pedoni ne è ancora consentito l’uso. Ma siamo sicuri che ci sia molta differenza? Ciò che non si può negare è che questi strumenti siano una fonte di distrazione e che pertanto possano nuocere molto a chi, come gli automobilisti o i ciclisti, devono restare concentrati sulla strada, per la loro sicurezza e per quella di chi li circonda. I pedoni, però, non sono certo da meno, poiché nelle trafficate e pericolose città di oggi sono necessarie la massima prudenza e cautela. In queste circostanze, le tanto amate “cuffiette” non sono più le nostre salvatrici dalla noia, bensì concause di numerosi incidenti dalle tragiche conseguenze, quando invece sentire il rumore di un clacson, o semplicemente tenere gli occhi aperti, salverebbe dai rischi, soprattutto quando si attraversano le strade. Qui ciò che è indispensabile è il buon senso: a volte, agendo senza pensare alle conseguenze, non solo si rischia di nuocere a noi stessi, ma anche agli altri. Ricordarlo sarebbe una efficace forma di prevenzione: le leggi aiuterebbero, ma nell’Italia di oggi, in cui trasgredire è per molti all’ordine del giorno, potrebbero servire poco.

0
0 Commenti

Lascia un commento

CONTATTACI

Hai una domanda? inviaci una e-mail e ti risponderemo al più presto.

Il Quotidiano in Classe è un'idea di Osservatorio Permanente Giovani-Editori © 2012-2020 osservatorionline.it

Effettua il login

o    

Hai dimenticato i tuoi dati?

Crea Account