Recentemente si stanno verificando sempre più spesso, in Italia e non, incidenti stradali dovuti all’uso degli auricolari da parte dei pedoni. Le principali vittime sono, di solito, ragazzi giovani che usando auricolari e smartphone, si distaccano momentaneamente da tutto ciò che li circonda, provocando incidenti a volte anche fatali, col rischio così, di distaccarsi, non solo per un momento, ma bensì per sempre da tutto ciò che li circonda. Un esempio di incidente del genere è avvenuto ad un ragazzo ghanese di 15 anni, Isaac Akuetteh, giovane promessa calcistica del vivaio del Milan. Isaac in sella alla sua bicicletta, con le cuffie al massimo volume alle orecchie, stava andando a dare due calci al pallone con i suoi amici al campo sportivo del paese, il ragazzo non si accorge dell’arrivo di un treno, a causa del volume troppo alto, e viene travolto a poche decine di metri dalla banchina della stazione. Il ragazzo è stato in coma, ora sta bene e di certo avrà imparato la lezione. Si è parlato di vietare per legge l’utilizzo degli auricolari e dei cellulari da parte dei pedoni mentre si attraversa la strada, con una conseguente multa di 160 euro a chiunque trasgredisca. Tutto ciò è già realtà in altri paesi, ma veramente c’è bisogno che venga fatta questa legge, non si farebbe prima ad avere un po’ di buon senso?

0
1 Comment
  1. mikyreporter 4 anni ago

    Il tuo articolo

Lascia un commento

CONTATTACI

Hai una domanda? inviaci una e-mail e ti risponderemo al più presto.

Il Quotidiano in Classe è un'idea di Osservatorio Permanente Giovani-Editori © 2012-2020 osservatorionline.it

Effettua il login

o    

Hai dimenticato i tuoi dati?

Crea Account