La definizione di fortuna varia a seconda del contesto filosofico, religioso, letterario o emotivo. E’ davvero difficile dare una definizione concreta di quello che è la fortuna. E’ un concetto molto relativo che varia in base al punto di vista delle persone.
Per molti la fortuna è trovare dei soldi sul marciapiede, non essere interrogato dalla professoressa, arrivare in tempo per la partenza di un mezzo pubblico, trovare un unico libro in libreria che tu volevi, ecc. Si potrebbe andare avanti per secoli.
Per me invece, la fortuna è qualcosa che non esiste. Non credo che sia mai esistita, bensì serve solo per la persone che credono in una religione che gli impedisce di credere che sia Dio l’autore e non la ‘fortuna’.Io essendo atea, non credo in Dio però credo molto nel Karma. Di conseguenza credo che la nostra vita sia già stata scritta e che quello che fai poi ti torna. Se fai del bene ricevi del bene, se fai del male ricevi del male.
Per concludere credo che la Fortuna sia solo una sorta di ‘mito’ per spiegare alle persone il motivo per cui hanno avuto quella suddetta ‘fortuna’ quando invece era solo stato già scritto.

0 Commenti

Lascia un commento

CONTATTACI

Hai una domanda? inviaci una e-mail e ti risponderemo al più presto.

    Il Quotidiano in Classe è un'idea di Osservatorio Permanente Giovani-Editori © 2012-2023 osservatorionline.it

    Effettua il login

    o    

    Hai dimenticato i tuoi dati?

    Crea Account