Per iniziare, gli alberi sono visti come un ecosistema da alcuni. Essi sono vegetali che grazie a cellule totipotento hanno crescita indefinita e continua nel tempo. Inoltre il legno funziona anche come loro scheletro, è l’impalcatura che le fa assurgere al sole, loro fonte di vita. Sono fondamentali per la vita dell’uomo visto che sono capaci di fissare l’anidride carbonica dell’atmosfera, di regolare il flusso idrico e generare un microclima più favorevole alla vita, proteggendoci poi dalla siccità, dall’erosione e dagli eventi franosi.
Alcuni sono in grado anche di assorbire dall’ambiente sostanze tossiche o inquinanti e fungere da barriere naturali contro il vento ed il rumore.
Determinano profondamente l’aspetto e l’ecologia del nostro paesaggio, a volte sono custodi di antiche tradizioni agresti oramai scomparse, padroni del bosco e rimangono essenziali nel paesaggio agrario.
Gli alberi non hanno però solo un valore ambientale e naturalistico , ma anche culturale. Alcuni di essi infatti vengono considerati dei veri monumenti , per questo vengono chiamati alberi monumentali.

Con la Legge n.10/2013 viene stabilita l’obbligatorietà per ogni comune di censire i propri alberi monumentali. I risultati di tali censimenti verranno raccolti in elenchi regionali che, costantemente aggiornati, alimenteranno l’elenco degli alberi monumentali d’Italia, alla cui gestione provvede il Corpo forestale dello Stato.

Inoltre stabilisce inoltre che chi ne provoca il danneggiamento o addirittura provveda all’abbattimento, salvo il fatto che quest’atto costituisca reato, andrà incontro a sanzioni amministrative comprese tra i 5.000 e i 100.000 euro.

Non comporteranno l’applicazione di sanzioni gli abbattimenti, le modifiche della chioma e dell’apparato radicale effettuati per casi motivati e improcrastinabili, dietro specifica autorizzazione comunale, previo parere obbligatorio e vincolante del Corpo forestale dello Stato.
Per concludere, l’albero assume un grande significato e valore essendo uno dei principali sostenitori della vita.

0
0 Commenti

Lascia un commento

CONTATTACI

Hai una domanda? inviaci una e-mail e ti risponderemo al più presto.

Il Quotidiano in Classe è un'idea di Osservatorio Permanente Giovani-Editori © 2012-2020 osservatorionline.it

Effettua il login

o    

Hai dimenticato i tuoi dati?

Crea Account