Parto ammettendo subito di essere un vero amante della natura, ammettendo di essere un ragazzo a cui piace fare lunghe passeggiate in un prato oppure coricarsi all’ombra di un grande albero. Purtroppo oggi, soprattutto in Italia, il verde sembra quasi un colore andato perduto, perché è molto difficile trovare un bel prato di cui esaltarne la bellezza. Quando penso al colore verde non posso che non pensare all’albero, un oggetto secondo me tra i più rari, ma che l’uomo non riesce a trattare bene. Ma che cosa effettivamente significa un albero? Sinceramente a me l’albero dà il senso di pace, di tranquillità, quasi come un elemento che, grazie alla sua enorme altezza, vigila sul Mondo. Inoltre rappresenta per me anche un simbolo del tempo; infatti vedendo un grande albero penso subito all’enorme quantità di tempo che esso ha trascorso lì, ad osservare la gente che gli girava attorno. Purtroppo, al giorno d’oggi, molta gente non la pensa come me e fa un uso errato dell’albero, tagliandolo e usandolo come legna per il proprio camino. Secondo me, tagliare un albero è come togliere a questo Mondo, già per metà rovinato, quasi tutta la natura. Perciò credo che prima di buttare giù questi “anziani”, bisognerebbe riflettere e ammirare la bellezza che la Terra ci ha regalato.

0
0 Commenti

Lascia un commento

CONTATTACI

Hai una domanda? inviaci una e-mail e ti risponderemo al più presto.

Il Quotidiano in Classe è un'idea di Osservatorio Permanente Giovani-Editori © 2012-2020 osservatorionline.it

Effettua il login

o    

Hai dimenticato i tuoi dati?

Crea Account