Negli ultimi tempi, grazie alla modernizzazione e alla tecnologia, è sempre più semplice utilizzare il web come strumento d’informazione. E’ compito dell’utente capire quali fonti siano attendibili. Attirati da titoli scandalosi o che trattano un argomento di molto interesse “si inciampa” nelle bufale. E’ molto facile crederci ma anche diffidare : non è attendibile una fonte su Internet che ci parla di asteroidi, meteoriti o di vita su Marte, soprattutto se non la si è vista sui giornali o in televisione.
Che cosa bisogna fare per proteggersi da questi tipi di scoop? Il primo passo è sicuramente leggere attentamente tutta la notizia, in modo tale da capirla fino in fondo ed essere sicuri di cosa parla. La soluzione più consona è informarsi su di essa ;in fin dei conti si ha accesso a una linea quasi illimitata di fonti che possiamo consultare per documentarci meglio e scoprire la verità. Possiamo, così, decidere noi se credere o meno ai vari scoop che si trovano in rete, questi li possiamo trovare principalmente su facebook. Si può considerare anche il parere di altre persone per capire se la presunta informazione risulta; veritiera o meno.
Se non si hanno tutte queste possibilità niente paura! Perchè lo strumento di informazione per eccellenza, resta e resterà sempre il nostro cervello!

0 Commenti

Lascia un commento

CONTATTACI

Hai una domanda? inviaci una e-mail e ti risponderemo al più presto.

    Il Quotidiano in Classe è un'idea di Osservatorio Permanente Giovani-Editori © 2012-2022 osservatorionline.it

    Effettua il login

    o    

    Hai dimenticato i tuoi dati?

    Crea Account