Negli ultimi anni un numero sempre crescente di persone ha iniziato a vedere internet come fonte primaria di informazioni,ma non tutti sono a conoscenza del fatto che non sempre quello che si trova in rete è affidabile.Così sempre più spesso le persone si affidano ad occhi chiusi a quello che leggono,senza approfondire l’affidabilità della notizia.Il problema delle bufale sul web è,purtroppo,assolutamente attuale e il punto forse più difficile,specie per chi non è del settore, è cercare di distinguere notizie vere da bufale.Quante volte abbiamo letto articoli scritti molto bene,con termini scientifici e ‘parolone’,eppure,ci siamo mai chiesti quanto quelle informazioni siano vere e quanto spesso,invece,siano messe unicamente con lo scopo di convincere il lettore che la propria tesi è giusta?La difficoltà nel distinguere la verità dalle bufale sta proprio nell’uso del linguaggio della scienza per sostenere tesi totalmente false e che con la scienza non hanno nulla a che fare.Questo è proprio il problema serio,ed è la causa per cui tantissime notizie false vengono prese per vere.Come facciamo allora a ‘difenderci’ da queste bufale?
Sicuramente non tutti useremo lo stesso metodo e non tutti sappiamo tutto su una certa cosa.Perciò dobbiamo imparare a descriminare più facilmente un buon articolo da uno cattivo:per prima cosa,secondo me,si dovrebbe controllare se l’articolo preso in questione è frutto di una riflessione personale dell’autore o se l’argomento è frutto di una copiatura.Bisognerebbe poi chiedersi chi sia l’autore e quale sia la sua formazione.Inoltre occorrerebbe cercare un parere indipendente e personale e visitare naturalmente sempre più siti.
Facciamo attenzione,quindi,a non cadere sempre in rete,abboccando a bufale e disinformazioni scientifiche,evitando così che queste notizie false possano prendere il posto di quelle vere.

0
0 Commenti

Lascia un commento

CONTATTACI

Hai una domanda? inviaci una e-mail e ti risponderemo al più presto.

Il Quotidiano in Classe è un'idea di Osservatorio Permanente Giovani-Editori © 2012-2020 osservatorionline.it

Effettua il login

o    

Hai dimenticato i tuoi dati?

Crea Account