Come si deduce dal titolo, dovunque possiamo andare prima o poi incontreremo sicuramente una carogna.
Normalmente una carogna è facile da individuare, il suo modo di fare, il suo atteggiamento e il suo sguardo la rendono facilmente riconoscibile.
Alle volte, però, la carogna che incontriamo è la cosiddetta “carogna evoluta”, cioè quella carogna che ha imparato a mimetizzarsi, magari fingendosi anche amica, per poi colpire quando meno te lo aspetti.
Quello che è importante è riuscire a riconoscere la carogna prima che ci colpisca in modo da prevenire le sue mosse e prendere le proprie cautele o attenzioni per rendere vano il suo scopo.
Credo che alla base di una persona che si definisce carogna c’è un sentimento che non ho mai provato, l’invidia.
La carogna normalmente reagisce contro coloro che vede sereni e soddisfatti, cosa che la carogna stessa non sarà mai perché qualcuno ha detto; “il tarlo dell’invidia entra e logora il cuore di chi ce l’ha”.
Personalmente sono una persona che non ha mai dato grandi fastidi sia in ambito scolastico che nella vita privata, questo perché sono molto riservato e non vedo alcuna forma di divertimento o soddisfazione nel arrecare danno ad altre persone, inoltre tendo ad ignorare le persone che mi infastidiscono, se questi soggetti persistono nell’infastidire in tal caso provo a cercare il dialogo, ma se il dialogo fosse inutile tornerei della mia idea di evitare qualsiasi contatto.
Sono convinto anche che la pazienza ha un limite, ognuno di noi ha il proprio limite e quando questo limite viene oltrepassato possono accadere episodi spiacevoli.

0
0 Commenti

Lascia un commento

CONTATTACI

Hai una domanda? inviaci una e-mail e ti risponderemo al più presto.

Il Quotidiano in Classe è un'idea di Osservatorio Permanente Giovani-Editori © 2012-2018 osservatorionline.it

Effettua il login

o    

Hai dimenticato i tuoi dati?

Crea Account