Nei siti internet, nei social network, siamo sempre circondati da bufale, ovvero da notizie false o infondate sul conto di situazioni più o meno gravi.
Basta guardare alcuni post delle pagine di Facebook per imbattersi immediatamente in una qualche notizia falsa, in cui clicchi nel link per ottenere qualche informazione inutilmente, rischiando anche di prendere qualche virus. Su Facebook, si leggono post in cui affermano la morte di qualche personaggio famoso, poi entri nella pagina in cui ti mandano e leggi tutta un’altra notizia.
Molte notizie “bufale” si leggono anche nel mondo dello sport, nel quale è affermato o è sicuro che una squadra acquista un giocatore molto forte, ma anche in fatti di importanza maggiore si nascondono queste situazioni. Possono scrivere che è esplosa una bomba in qualche luogo, solo per farti odiare chi l’ha fatto, anche se poi probabilmente esce fuori la verità.
Purtroppo, già è difficile informarsi adeguatamente sui fatti del mondo, ora con queste notizie false è ancora più complicato trovare la verità sui fatti che accadono attorno a noi. Comunque, qual’è il fine di questo “gioco”? Ci guadagna qualcosa chi lo fa? Distrae la gente su notizie vere.
Riporto una foto che ritrae un classico esempio di quello che si legge nei social network.

0
0 Commenti

Lascia un commento

CONTATTACI

Hai una domanda? inviaci una e-mail e ti risponderemo al più presto.

Il Quotidiano in Classe è un'idea di Osservatorio Permanente Giovani-Editori © 2012-2021 osservatorionline.it

Effettua il login

o    

Hai dimenticato i tuoi dati?

Crea Account