Ultimamente con tutta l’innovazione tecnologica ci si dimentica delle piccole cose. La penna rappresenta in parte una fase fondamentale della scrittura. Lo scrivere aiuta sia nella concentrazione sia nella grafia. Inoltre c’è un contatto con essa assente negli strumenti digitali. Essi puntano ad aiutare lo studente, ma in realtà chiudono una possibilità fondamentale. La scrittura infatti non trasmette solamente informazioni, ma anche tralascia qualcosa di personale. Da una parte i computer sono asettici senza sentimenti, ma allo stesso tempo aiutano coloro che fanno fatica a scrivere con la penna. Se si inizia a perdere la capacita di leggere il corsivo dipende solamente dal percorso formativo. La scuola deve insegnare il metodo più efficiente, anche se il corsivo risulta uno dei modi di scrivere più complessi. Infatti oramai si pensa che sia inutile insegnare una tipologia di scrittura che risulti complessa. L email da una parte hanno tolto il piacere della attesa, ma dall’altra hanno velocizzato i rapporti digitali. Il passo successivo sono gli SMS che hanno rivoluzionato il sistema di comunicazione. Molto spesso si preferisce scrivere un messaggio che un’email. Essi però hanno anche distrutto l’attesa e la comunicazione diretta. Se si pensa alla evoluzione della tecnologia, si può notare come sia connessa con il modo di comunicare delle generazioni. Se prima si scriveva una lettera, poi si è passati all’email per finire con gli SMS che hanno velocizzato il tutto. Un’altra caratteristica dell’uomo è la ricerca della velocità. Essa infatti cerca di rendere la vita più veloce, uccidendo l’attesa che risulta stressante. L’evoluzione del sistema di comunicazione ha fatto sì che il modo in cui ci si relazioni sia sempre più veloce. L’uomo è diventato dipendente da questa velocità aggressiva che uccide l’attesa. Se nel passato aspettare una settimana per una risposta tramite lettera era normale, ora sarebbe molto più difficoltoso. L’attesa risulta anche una frustrazione, per questo la tecnologia viene incontro a questo sentimento. Il vivere anche solamente un giorno tornado a scrivere con la penna sembrerebbe una cosa fattibile, se non si scontrasse col funzionamento della società. Con il progresso il tempo è diminuito, una giornata è molto più elastica che in passato. In essa si possono svolgere più attività grazie alla velocità di comunicazione. Se si vuole uscire con degli amici basta un messaggio al contrario non è fattibile con la penna. Per questo la tecnologia sta battendo i metodi tradizionali, però essi non vanno abbandonati ma studiati insieme all’innovazione digitale.

0
0 Commenti

Lascia un commento

CONTATTACI

Hai una domanda? inviaci una e-mail e ti risponderemo al più presto.

Il Quotidiano in Classe è un'idea di Osservatorio Permanente Giovani-Editori © 2012-2020 osservatorionline.it

Effettua il login

o    

Hai dimenticato i tuoi dati?

Crea Account