Oggigiorno la tecnologia e tutte le sue componenti e derivanti influenza la nostra vita quotidiana. Tutti quanti , suppongo , passano molto tempo davanti ad un computer o ad un cellulare senza fare pause molto lunghe. Dall’invenzione degli sms e delle email anche la comunicazione è aumentata, su livelli informatici , ma è aumentata e tutto ciò ha portato molte persone a profonde riflessioni circa il grande uso degli strumenti elettronici , da parte dei giovani , ai giorni nostri. Sicuramente la nostra generazione ha in parte dimenticato la bellezza di poter scrivere con le proprie mani ed ha abbracciato la possibilità di scrivere in poco tempo e di poter ricevere , nel caso dei messaggi , risposta più rapidamente rispetto ad una tradizionale lettera. Inoltre ha scelto la comodità che i mezzi precedentemente specificati , seppur in parte implicitamente , forniscono attualmente. Secondo me tutti noi dovremmo provare a non usare sms ed email per un intero giorno e dovremmo utilizzare la penna non solo per i messaggi ma anche per raccontare , scrivere , riportare , esprimere le nostre opinioni e sentimenti su carta. Non credo proprio che ci sia qualcosa di più bello di passare a scrivere su carta costantemente e con passione tutto il giorno. Scrivere a penna è magia , scrivere a penna vuol dire saper conoscere davvero noi stessi , significa vivere , vivere nella mente e nel cuore di ognuno ma soprattutto nel nostro.

0
0 Commenti

Lascia un commento

CONTATTACI

Hai una domanda? inviaci una e-mail e ti risponderemo al più presto.

Il Quotidiano in Classe è un'idea di Osservatorio Permanente Giovani-Editori © 2012-2020 osservatorionline.it

Effettua il login

o    

Hai dimenticato i tuoi dati?

Crea Account