Si, la mia risposta è affermativa senz’altro riuscirei a “ Stoppare” per una giornata la mia comunicazione tramite sms o e-mail o whatsapp. La cosiddetta comunicazione digitale, ci ha senz’altro semplificato le nostre conversazioni. Oggi basta un messaggino e si è costantemente collegati con chi vogliamo, però c’è un fattore negativo in questa modernità tecnologica, i ragazzi scrivono a mano sempre meno e ciò ha portato ad uno scarso uso per esempio del corsivo e della capacità di leggerlo. Mi capita di andare con mio papà in alcuni mercatini di cose di antiquariato e spesso ci soffermiamo a sfogliare lettere scritte tanti anni fa , addirittura erano scritte con pennino e calamaio e la perfezione del corsivo è sinonimo del passato, un sapore di altri tempi. Anche le cartoline spesso in bianco e nero riportano luoghi e date e i saluti tutti rigorosamente in corsivo. Oggi credo che si sia persino perso il culto di mandare le cartoline dal posto che si visita o semplicemente dal luogo di vacanza con i mitici:”Salutoni e le firme”. Certamente non mi viene in mente di scrivere una lettera, a meno che non ci sia assegnata come compito dal professore di italiano. Però credo che potrebbe essere una cosa sensata usare di più la penna, anche se a scuola insegnano a scrivere a mano, ma poi ci forniscono i tablet per studiare e fare relazioni una specie di controsenso. Le future generazioni secondo me useranno sempre meno la scrittura manuale, ma saranno ancora più tecnologici perché si è in continua evoluzione e credo che i passi siano sempre più rivolti al futuro e si perda completamente il passato.

0
Commenti
  1. miristella 4 anni ago

    Ciao, nicotiri!
    Hai scritto un ottimo elaborato, ben strutturato, scritto molto bene e privo di errori ortografici. Condivido ci

  2. hanaa 4 anni ago

    Ciao nicotiri dalla redazione i Carbo…Idrati!
    Il tuo elaborato mi

Lascia un commento

CONTATTACI

Hai una domanda? inviaci una e-mail e ti risponderemo al più presto.

Il Quotidiano in Classe è un'idea di Osservatorio Permanente Giovani-Editori © 2012-2019 osservatorionline.it

Effettua il login

o    

Hai dimenticato i tuoi dati?

Crea Account