Noi ragazzi,purtroppo,siamo cresciuti con la tecnologia e a volte fatichiamo a leggere,scrivere,cantare o fare tutto quello che facevano i nostri genitori con carta e penna.
Si, a volte lo facciamo,ma raramente.
A scuola si usano ancora carta e penna ma tanti argomenti li sviluppiamo sul web. Anche fuori casa,tra amici, usiamo tanto gli sms e quando dobbiamo dialogare,alcune volte non sappiamo di che argomenti trattare. Penso che,se le linee telefoniche fossero interrotte per un giorno o due o due, sarebbe bello fare quello che facevano i nostri genitori.
Ad esempio scrive una lettera alla migliore amica, ritrovarsi l bar del paese per raccontarsi cosa si è fatto nel giorno, decidere cosa fare tutti insieme il sabato e la domenica, andare a suonare il campanello all’amico per farlo uscire. Secondo me sarebbe bello e di sicuro riuscire ma anche a vivere senza tecnologie per qualche giorno.
Anche se nessuno riuscirebbe,perché vedendo le coppie di amici al bar son sempre tutti con lo sguardo sul telefono e non scambiano due parole fino a quando è l’ ora di tornare a casa.

0
0 Commenti

Lascia un commento

CONTATTACI

Hai una domanda? inviaci una e-mail e ti risponderemo al più presto.

Il Quotidiano in Classe è un'idea di Osservatorio Permanente Giovani-Editori © 2012-2020 osservatorionline.it

Effettua il login

o    

Hai dimenticato i tuoi dati?

Crea Account