Il diritto all’oblio è il diritto di una persona di essere dimenticato ,e nessuno,neanche Google,che è uno dei più famosi motori di ricerca,può negarlo a qualcuno. Il mio riferimento a Google va poiché nel maggio del 2014,il motore di ricerca è stato condannato a cancellare dei dati che erano presenti nei suoi archivi che riguardavano il signor Mario Gonzales che non voleva che informazioni su di lui fossero disponibili a tutti sul web. Ma dopo questa denuncia anche altre persone hanno chiesto che alcuni loro dati che potevano circolare sul web venissero cancellati,ma per la maggior parte di queste persone la richiesta non è stata accettata. Dopo questi fatti, la Corte di Giustizia Europea ha dichiarato che le informazioni su una determinata persona possono essere cancellate a patto che non siano altamente rilevanti. Io penso che le persone abbiano il diritto di restare nell’anonimato,cioè far apparire su internet solo le informazioni che desiderano siano pubblicate e che chiunque non rispetti questo diritto abbia dei riscontri penali.

0
0 Commenti

Lascia un commento

CONTATTACI

Hai una domanda? inviaci una e-mail e ti risponderemo al più presto.

Il Quotidiano in Classe è un'idea di Osservatorio Permanente Giovani-Editori © 2012-2019 osservatorionline.it

Effettua il login

o    

Hai dimenticato i tuoi dati?

Crea Account