Google=informazione=assenza di privacy.
Google negli ultimi anni sta diventando sempre più mondiale è sempre più utilizzato anche se spesso questo comporta a nostra insaputa a una brutta violazione della privacy. Google memorizza i nostri dati ricerca dopo ricerca aumentando sempre di più le conoscenza su di noi e spesso mette al mercato i nostri dati che molte volte vanno a finire proprio nelle mani di questi hacker che le utilizzano in modo illegale a scopo lavorativo. Per questo molte persone hanno chiesto al “signore” Google la cancellazione dei dati privati dalla piattaforma anche se queste richieste sono state accettate solo in minima parte e come se ciò non bastasse la loro eliminazione è parziale, cioè se questa richiesta è stata attuata in Europa i dati verranno eliminati solo in Europa e perciò non in altri continenti. Quindi tutti insieme gridiamo al signor Google:<> sperando sempre che questo gentiluomo accetti e accogli la nostra proposta ridonandoci la sicurezza di avere la privacy come ai tempi dell’assenza di tutti questi aggeggi elettronici e di tutti questi Social network.

0
Commenti
  1. adolfina 4 anni ago

    Ma il diritto all’oblio ci permette di nasconderci solo dagli altri e l’eliminazione vera non verr

  2. enia97 4 anni ago

    Google si rifiuta di concedere il diritto all’oblio. Ma tutto questo

Lascia un commento

CONTATTACI

Hai una domanda? inviaci una e-mail e ti risponderemo al più presto.

Il Quotidiano in Classe è un'idea di Osservatorio Permanente Giovani-Editori © 2012-2019 osservatorionline.it

Effettua il login

o    

Hai dimenticato i tuoi dati?

Crea Account