Al giorno d’oggi molti ragazzi non accettano il fatto che le loro fidanzate li lasciano e perciò fanno loro del male oppure le ricattano solo per stare con loro, quando la cosa più giusta sarebbe lasciarle in pace: se una ragazza decide di rinunciare a una relazione avrà delle valide motivazioni, quindi perché farle del male??
Oppure c’è il caso di questa ragazza Dolly, che è stata sfigurata dall’acido solo perchè rifiutava le offerte d’amore di un altro ragazzo; c’è anche il caso del fidanzato geloso che pur di avere la ragazza solo per sè farebbe di tutto.
Ci sono donne che continuano a stare con i loro compagni, nonostante subiscano diversi tipi di violenza, per il semplice motivo che magari amano questi uomini. Ma in alcuni casi lo fanno perchè sono ricattate.
Comunque io non capisco il motivo per cui debbano accettare di essere maltrattate; anche se sono ancora innamorate è sempre una cosa brutta stare con una persona che ti usa, ti tratta male, non gliene frega niente di te.
Bisognerebbe poter scegliere di stare con una persona che ti ama, farebbe di tutto per te, ti tratta come si dovrebbe trattare una donna e non come una serva.
Secondo me possiamo fermare questa cattiveria aiutando queste donne ad “aprire” gli occhi e facendogli capire che c’è di meglio nel mondo, senza farsi sottomettere dall’uomo e senza aver paura di lui.
Si potrebbe anche fermare cercando di accompagnarle nel percorso di liberazione da questi ragazzi, facendo una semplice denuncia, e loro a quel punto non dovrebbero nemmeno toccarle.
Questo è il mio parere, le donne devono farsi rispettare dall’uomo: il rispetto reciproco è alla base di ogni relazione.

Commenti
  1. elebyele2 7 anni ago

    Gli uomini con l’acido hanno sfigurato non solo i volti, ma anche le vite di queste ragazze. Ma le donne sanno essere forti, non tutte si fanno piegare e sono sicura che l’unica soluzione sia l’autodifesa perch

  2. scienza1998 7 anni ago

    La donna

Lascia un commento

CONTATTACI

Hai una domanda? inviaci una e-mail e ti risponderemo al più presto.

    Il Quotidiano in Classe è un'idea di Osservatorio Permanente Giovani-Editori © 2012-2022 osservatorionline.it

    Effettua il login

    o    

    Hai dimenticato i tuoi dati?

    Crea Account