In antichità la donna era considerata un oggetto: doveva sposare un uomo non scelto da lei, essere la sua schiava tutta la vita e sopportare molte ingiustizie. Fortunatamente, nei Paesi più progrediti, la situazione delle donne è cambiata, ma vi sono ancora Paesi come l’Arabia Saudita in cui la donna viene considerata completamente inferiore all’uomo e non ha nessun diritto. Purtroppo ancora oggi, in tutto il mondo, esistono uomini che credono che le donne siano semplici oggetti e si permettono di maltrattarle, arrivando perfino a sfregiarle con l’acido, causando loro danni perenni e sofferenza per tutta la vita. Questo avviene per vari motivi: il rifiuto di un uomo da parte di una donna, un adulterio, i tentativi di una donna di raggiungere l’emancipazione. Le donne che vengono sfregiate sono troppo deboli per reagire da sole e perciò dovrebbe essere lo Stato a tutelarle e difendere. Troppo spesso sentiamo di uomini che dopo aver rovinato la vita di una donna stanno un paio di anni in carcere e poi tornano liberi e questa è una vera e propria offesa contro le donne aggredite. Ovviamente tutto ciò è intollerabile, non possiamo pensare che nel XXI secolo le donne debbano vivere con il terrore di essere sfregiate da un uomo. La vita è sacra e nessuno può permettersi di rovinarne una.

0
Commenti
  1. alensya 5 anni ago

    Condivido pienamente ci

  2. federotulo 5 anni ago

    E’ un evento sdegnoso quello della liberazione dl carcere di un uomo meschino e malato che ha aggredito una donna: a volte la giustizia si volta dall’altra parte e questo va a danno di tutte quelle ragazze e donne che non possono pi

  3. nicotiri 5 anni ago

    Confermo e condivido ci

Lascia un commento

CONTATTACI

Hai una domanda? inviaci una e-mail e ti risponderemo al più presto.

Il Quotidiano in Classe è un'idea di Osservatorio Permanente Giovani-Editori © 2012-2020 osservatorionline.it

Effettua il login

o    

Hai dimenticato i tuoi dati?

Crea Account