La violenza sulle donne è oggetto di dibattito da vari decenni e, nonostante viviamo in un’epoca “civilizzata”, tale fenomeno risulta sempre più frequente.
Quanti annunci si sentono ogni giorno: donne colpite ripetutamente in qualsivoglia maniera.
I casi più frequenti, non soltanto nei paesi orientali, ma anche in Italia, riguardano coloro che, per una semplice lite, vengono sfregiate e sfigurate dall’acido. Non tutte le donne hanno il coraggio e la forza d’animo di denunciare tali avvenimenti: temono la reazione dell’uomo, se può essere definito tale, che ha segnato la loro vita per sempre.
Credo che ciò sia causato dall’incapacità dell’individuo di ascoltare, di dialogare e di scontrarsi verbalmente con la propria donna.
Questa, sin dai tempi più remoti, è stata ostacolata e privata dei suoi diritti, ritenuta capace solamente di educare i figli e sbrigare le faccende domestiche.
Chiediamoci il perchè di tutto questo, forse la donna ha una marcia in più? Certamente, essa è l’emotività, che non sempre viene interpretata in senso positivo, ma anche come sinonimo di debolezza, fragilità. Studi condotti da esperti, hanno affermato che la donna è capace di reagire meglio alle informazioni stimolanti rispetto agli uomini. Educazione, cultura e buon senso sono le parole-chiave.

0
Commenti
  1. elebyele2 6 anni ago

    Gli uomini con l’acido hanno sfigurato Gli uomini con l’acido hanno sfigurato non solo i volti, ma anche le vite di queste ragazze. Ma le donne sanno essere forti, non tutte si fanno piegare e sono sicura che l’unica soluzione sia l’autodifesa perch

  2. federotulo 6 anni ago

    La donna ha da sempre avuto una marcia in pi

Lascia un commento

CONTATTACI

Hai una domanda? inviaci una e-mail e ti risponderemo al più presto.

Il Quotidiano in Classe è un'idea di Osservatorio Permanente Giovani-Editori © 2012-2021 osservatorionline.it

Effettua il login

o    

Hai dimenticato i tuoi dati?

Crea Account