Al giorno d’oggi la violenza contro le donne è un fenomeno molto diffuso. Esistono diversi tipi di maltrattamento contro le donne: fisico,psicologico e sessuale come picchiare, stalkerare, stuprare. Circa sei milioni settecento ottantotto mila donne hanno subito nel corso della propria vita una qualche forma di violenza: il 20,25% ha subito una qualche violenza fisica, il 21,5% violenza sessuale, il 5,4% stupri e tentati stupri. In Italia le donne straniere hanno subito violenze in misura simile alle italiane nel corso della vita e mentre la violenza fisica è più frequente tra le straniere, quella sessuale lo è tra le italiane. Una forma di violenza sempre più diffusa è il vitriolage, che consiste nel gettare una qualche sorta di acido sul corpo della vittima con l’intento (spesso riuscito) di sfigurarla, ferirla o addirittura ucciderla.
Molto spesso le vittime più frequenti di questo sopruso sono le giovani donne dell’Asia meridionale, in particolare quelle del Pakistan, del Bangladesh, dell’India e dell’Afghanistan.
Anche in Italia questo gesto è abbastanza diffuso. Si sa di molti casi di donne sfigurate dall’acido che però non si sono mai nascoste e sono riuscite a rifarsi una vita, senza paura di farsi riconoscere anche per incoraggiare altre vittime a trovare la forza di denunciare gli assalitori e per contestare l’ideologia che una donna sfregiata debba sentirsi inferiore perché il suo valore è misurato in bellezza e giovinezza.
Perché succede tutto questo? Probabilmente perché l’uomo si sente più forte e crede di poter prendersela con i più deboli senza però pensare alle conseguenze. L’uomo vede la donna come un oggetto di sua proprietà e quando si rende conto che lei tanta di allontanarsi o di avere più autonomia, reagisce imponendosi con il fisico per paura di perderla.
Penso che non sia una cosa da prendere alla leggera, anzi credo che bisognerebbe parlarne di più nelle scuole e affrontare l’argomento in casa con la propria famiglia, cercando insieme di fermare questi abusi continui che rovinano la vita di molte donne a causa della fissazione da parte di qualche uomo. Penso inoltre che le pene andrebbero aumentate per tentare di diminuire questi eventi. Tali aggressioni devono finire al più presto sia per le donne che per la società intera. “GIU LE MANI DALLE DONNE”.

Commenti
  1. raffaele 7 anni ago

    LE DONNE VANNO AMATE!

  2. carmendmr97 7 anni ago

    Sono d’accordo con te.Mi

Lascia un commento

CONTATTACI

Hai una domanda? inviaci una e-mail e ti risponderemo al più presto.

    Il Quotidiano in Classe è un'idea di Osservatorio Permanente Giovani-Editori © 2012-2022 osservatorionline.it

    Effettua il login

    o    

    Hai dimenticato i tuoi dati?

    Crea Account