Le donne danno la vita, sono un uragano di forza e bellezza.
La canzone di Fiorella Mannoia “Quello che le donne non dicono” parla di esse e della loro tenacia.
Purtroppo si sente sempre più spesso parlare della violenza sulle donne, essa ha origini antichissime, ma avrei voluto sperare che in una società così avanzata e civile non esistesse.
Molte ragazze vengono private della propria bellezza, del proprio volto e sfigurate dall’acido.
Coloro che compiono questi gesti barbari sono spesso persone molto vicine alle vittime o, addirittura, professano loro il proprio amore.
Ma perchè arrivano a fare tutto ciò?
Premettendo che chi compie violenza non può giustificarsi attraverso validi motivi, a volte, questo accade per un senso di possessività e per un maschilismo criminale.
Possiamo difenderci da tutto ciò: il primo passo da compiere è parlarne con qualcuno e non permettere al dolore di lacerarci.
Già dal primo segnale di violenza, che sia uno schiaffo o uno spintone, bisogna allontanare quella persona e denunciarla.
Sono consapevole del fatto che non sempre è facile o si ha la forza di esporlo e che a volte per il troppo amore si sorvola, pensando che quella persona possa cambiare.
Ricordate: chi vi maltratta non vi ama.
Le donne sfigurate dall’acido sono bellissime dentro, la vera bellezza consiste nel rialzarsi ed essere un esempio per altre ragazze che stanno vivendo lo stesso incubo.
Solo un piccolo uomo violenta una donna per sentirsi grande.
“Sogno un mondo in cui gli uomini non usano violenza sulle donne. E le donne non perdonano gli uomini che usano violenza su di loro.”

0 Commenti

Lascia un commento

CONTATTACI

Hai una domanda? inviaci una e-mail e ti risponderemo al più presto.

    Il Quotidiano in Classe è un'idea di Osservatorio Permanente Giovani-Editori © 2012-2023 osservatorionline.it

    Effettua il login

    o    

    Hai dimenticato i tuoi dati?

    Crea Account