Sempre più donne sono vittime della follia di uomini che,di fronte al rifiuto sono in grado di rispondere solamente con violenza,cioè sfigurandole irrimediabilmente con l’acido. È in questi casi che emerge la debolezza di chi è violento,di chi è limitato nella violenza e non riesce a trovare nessun altro modo di rispondere. Questo è un fenomeno che sta aumentando nel tempo e non c’è distinzione da un paese all’altro o da una cultura all’altra,tranne per le modalità con cui avviene.
In Occidente l’uomo ricorre a questo tipo di azioni perché è stato respinto o perché è stato lasciato dalla donna. Ciò,secondo lui,mina la sua virilità e deve risolvere in qualche modo questo smacco al suo onore,con una vendetta umiliante e mortificante qual è l’essere deturpati dall’acido. Alla base di questo fenomeno indubbiamente vi è l’egoismo e l’egocentrismo di alcuni uomini,che guidati dal senso di possesso e dalla gelosia arrivano a fare cose di questo tipo per infliggere alla donna una sofferenza che secondo loro è grande tanto quanto l’offesa da essi subita.
In Asia Minore,in particolare in India e in Bangladesh,invece questo fenomeno ha una modalità differente .In questi paesi la nascita di una bambina è una disgrazia alla quale si deve porre rimedio il prima possibile con un matrimonio combinato,e in molti casi si tratta di bambine che hanno poco più di 10 anni. Nel caso in cui una famiglia,dopo aver promesso in sposa la figlia,decide di non fare più il matrimonio perché,per esempio,la famiglia del ragazzo è regredita ad un rango inferiore,quest’ultima si vendica proprio con l’acido.
Ed è così che,senza nessuna distinzione,la vita di giovani donne innocenti,colpevoli solamente di non voler sottostare a regole imposte da altri,ma di voler vivere a modo loro,viene rovinata.
Questo fenomeno può essere fermato solo se si impara non solamente il rispetto nei confronti di una donna,ma anche il rispetto nei confronti degli altri,maschio o femmina che sia,e non ricorrendo ad azioni spregevoli,come spesso noi esseri umani facciamo,soprattutto nel caso in cui vi sono ragioni futili e sciocche dietro a questi gesti,come il rifiuto,che fa parte della vita e si deve imparare ad accettare.
La forza che le donne mostrano e continueranno a mostrare è l’unica cosa bella di tutto questo,la forza di rialzarsi e di andare avanti,di trarre il meglio anche nei momenti più terribili.

Debora Ciminari

0
0 Commenti

Lascia un commento

CONTATTACI

Hai una domanda? inviaci una e-mail e ti risponderemo al più presto.

Il Quotidiano in Classe è un'idea di Osservatorio Permanente Giovani-Editori © 2012-2020 osservatorionline.it

Effettua il login

o    

Hai dimenticato i tuoi dati?

Crea Account