Ormai da molti anni esiste il problema della violenza sulle donne, che può essere attuata attraverso maltrattamenti fisici, ma anche psicologici.
Si è arrivati anche a conseguenze estreme con la morte di queste povere donne;
522 nel solo 2014.
Oggi questo fenomeno è rimbalzato sulle prime pagine dei media, ma questo non significa che sia un problema solo attuale.
Da sempre le donne subiscono forti angherie dai loro compagni, ma mentre prima la cosa non veniva presa sul serio, negli ultimi anni c’è stato un risveglio delle coscienze
su questo grave problema.
Un problema che non riguarda soltanto il nostro Paese dove per fortuna i casi sono meno frequenti rispetto altri Stati.
Pensiamo solo a quei paesi dove vige un forte integralismo religioso come ad esempio l’Arabia Saudita dove le femmine sono private anche di elementari libertà.
E come non dimenticare i gravi fatti successi in India dove anche giovani ragazzine hanno subito violenza da parenti o estranei fino alla loro morte.
Tornando in Italia, grande scalpore ha fatto in questi anni la storia di Lucia Annibali,
giovane donna marchigiana sfigurata dall’acido da un uomo pagato dall’ex compagno.
La vicenda ha commosso l’Italia anche perchè la donna ha avuto il coraggio di presentarsi in pubblico e mostrare a tutti cosa ha subito solo perchè non amava più una persona. Il suo coraggio è stato d’esempio per molte donne e lo sarà anche in futuro, anche grazie a un libro struggente che ha recentemente pubblicato.
Partendo da questo libro si potrebbe costruire solide basi per combattere alla radice questo problema facendo capire alle persone che una donna, ma anche uomo (ricordiamo che il problema colpisce il sesso forte) non sono di proprietà di nessuno e che ognuno è libero di cambiare partner.
Questo dovrebbe essere insegnato anche nelle scuole superiori, quando il ragazzo comincia a formarsi e ad avere le prime relazioni.

Commenti
  1. wilcadu 7 anni ago

    Ciao

    Complimenti per l’articolo molto bello e ordinato concordo con te sul fatto che dovrebbero iniziare a insegnare dalle superiori una educazione umana dove la donna viene protetta e riempita d’amore e non riempita di botte…
    Bisogna iniziare a dare l’esempio per portare a migliorare questa societ

  2. miristella 7 anni ago

    Articolo scritto molto bene, il problema

  3. cusumano98 7 anni ago

    Come hai gi

Lascia un commento

CONTATTACI

Hai una domanda? inviaci una e-mail e ti risponderemo al più presto.

    Il Quotidiano in Classe è un'idea di Osservatorio Permanente Giovani-Editori © 2012-2022 osservatorionline.it

    Effettua il login

    o    

    Hai dimenticato i tuoi dati?

    Crea Account