alcune donne vengono colpite per aver commesso adulterio, altre senza alcun motivo, perché il marito magari vuole divorziare e non trova altro modo di sbarazzarsi della sposa “ingombrante”, altre ancora per sbaglio, nel tentativo di proteggere un’altra persona o scambiate per errore per la vittima. Dal Bangladesh all’India al Pakistan alla Cambogia, l’universo delle donne ustionate dall’acido è tanto variegato quanto terrificante. nel Bangladesh si sono registrati, dal 1999, più di 3 mila casi.I responsabili gettano dell’acido sul volto della vittima fino a deturpare il volto provocando vistose cicatrici e danni permanenti alla vista, alle ossa, oltre a problemi psicologici come: depressione, perdita di fiducia e abbassamento dell’autostima. I tipi più comuni di sostanze utilizzate a tal scopo sono l’acido solforico, l’acido nitrico e l’acido cloridrico. Oltre ad effetti immediati fisico-psicologici, esistono anche varie implicazioni sociali per i sopravvissuti ad un’aggressione con acido, soprattutto se donne (come è nella stragrande maggioranza dei casi); di solito le vittime rimangono disabili per tutto il resto della loro vita, dipendendo così interamente da altri anche per le più semplici attività quotidiane come il mangiare o l’andar a far commissioni.

0
Commenti
  1. miristella 5 anni ago

    L’articolo

  2. miristella 5 anni ago

    L’articolo

  3. cusumano98 5 anni ago

    Contro questo tipo di violenze Michelle Hunziker e l’avvocatessa Giulia Bongiorno hanno perso un’associazione chiamata “Doppia Difesa”. Quest’associazione in tutti questi anni ha aiutato parecchie donne ad uscire denunciare propri uomini contro la violenza sulle stesse. purtroppo, anche i paesi meno sviluppati, come l’India il Bangladesh ed altri paesi l’acido viene utilizzato come arma contro le donne.

Lascia un commento

CONTATTACI

Hai una domanda? inviaci una e-mail e ti risponderemo al più presto.

Il Quotidiano in Classe è un'idea di Osservatorio Permanente Giovani-Editori © 2012-2020 osservatorionline.it

Effettua il login

o    

Hai dimenticato i tuoi dati?

Crea Account