Sin dalla loro nascita l’uomo e la donna non sono mai stati sullo stesso piano.
In passato la donna era costretta a stare rinchiusa tra le mura della casa. Il suo compito principale era accudire i bambini e non godeva di nessun diritto.
Oggi l’articolo tre della costituzione afferma che tutti i cittadini hanno pari dignità senza distinzione di sesso. Ciò vale solo nella teoria , ma nella realtà non lo è affatto. Ancora oggi, dopo molti secoli, la mentalità maschile è sempre la stessa. Sembra che non si sia mai evoluta. Non ha mai fatto miglioramenti o mutamento, anzi magari peggioramenti. Ancora una volta la bellezza femminile è subordinata. La donna viene violentata, picchiata, uccisa, sfregiata dall’acido.
Sono molte le donne che hanno subito quest’ultimo tipo di violenza. E queste avranno per sempre quella cicatrice non soltanto sul corpo o sul viso ma soprattutto nel cuore che ormai più nessuno riuscirà a levare. Donne ferite senza sorriso sfregiate dal maschilismo criminale: non si tratta di semplici lividi che passano, ma di profonde ferite nel cuore che nessuno riuscirà a guarire.

0
1 Comment
  1. federotulo 5 anni ago

    Hai scritto un articolo un po’ corto ma privo di errori grammaticali o di battitura.
    Per

Lascia un commento

CONTATTACI

Hai una domanda? inviaci una e-mail e ti risponderemo al più presto.

Il Quotidiano in Classe è un'idea di Osservatorio Permanente Giovani-Editori © 2012-2021 osservatorionline.it

Effettua il login

o    

Hai dimenticato i tuoi dati?

Crea Account