Molti sono stati i casi in cui le donne sono state sfigurate dall’acido. Questo accade soprattutto nelle zone dell’Asia Meridionale. L’aggressione con l’acido è una forma di violenza che consiste nel buttare una sostanza chimica sul corpo o sul viso di una persona. Le vittime di queste violenze sono quasi sempre le donne. Questo perchè ci sono uomini che sono capaci di torturare le proprie donne solo per dimostrare il loro potere. Molte donne vengono accusate di aver disonorato i mariti, quindi questi ultimi per vendicarsi compiono questi crimini. Una zona in cui questi episodi sono molto frequenti è il Nepal. Infatti, nascere donna in Nepal, può costare la vita. Una delle tante vittime di quest’aggressione è Sunnita. Sunnita a 20 anni è stata costretta a sposarsi dai genitori e dopo qualche anno dal matrimonio Sunnita inizia a ricevere violenze da parte del marito. La situazione peggiora quando la suocera della ragazza avvisa suo figlio dell’infedeltà della moglie. Preso dalla gelosia sfigura il viso di Sunnita con l’acido. Fortunatamente però è riuscita a salvarsi e il suo scopo è quello di ottenere il divorzio e l’affidamento della figlia per ritornare ad essere libera. Questa storia si conclude con un lieto fine a differenza di molte altre storie in cui il finale è tragico.

0
Commenti
  1. paolaaa 6 anni ago

    Articolo davvero interessante.
    Mi piace il modo in cui lo hai strutturato, hai inizialmente spiegato la questione, che le vittime spesso sono le donne e hai preso in esempio successivamente una donna del Nepal, che

  2. gruppo34f 6 anni ago

    L’idea di riportare l’esempio di questa ragazza

  3. gruppo44f 6 anni ago

    Buon articolo di cronaca. A mio parere la tua tesi

  4. dada1998 6 anni ago

    Mi

Lascia un commento

CONTATTACI

Hai una domanda? inviaci una e-mail e ti risponderemo al più presto.

Il Quotidiano in Classe è un'idea di Osservatorio Permanente Giovani-Editori © 2012-2021 osservatorionline.it

Effettua il login

o    

Hai dimenticato i tuoi dati?

Crea Account