Ogni anno la nostra scuola propone, di solito verso maggio, un questionario a cui noi ragazzi siamo tenuti a rispondere per esprimere il nostro grado di “soddisfazione” circa l’Offerta Formativa dell’Istituto. Io, ogni anno, nello spazio non strutturato, ovvero nello spazio libero dedicato alle riflessioni personali, scrivo ciò che, a mio avviso, i giovani cercano e, in buona sostanza, chiedono alla scuola. Perché è ovvio che la scuola è considerato il luogo privilegiato per la formazione delle giovani generazioni, anche se non può agire da sola e solo in concorso con altre agenzie educative, può far “sistema” e fornire risposte adeguate alle nostre esigenze. Allora cosa chiedono i giovani?
Ascolto. Se un altro è disposto ad ascoltare, vuol dire che esisti e che sei riconosciuto. La scuola, la famiglia, non possono ridurre la loro missione educativa alla sola socializzazione; la formazione è la sintesi di sviluppo + educazione e, oggi, educare vuol dire assicurare a noi giovani un accompagnamento generazionale nella vita.. Noi giovani dobbiamo crescere “con l’altro”.
Visibilità. Essere presenti, vivi e desiderosi di incidere, in prima persona, nella società: questa è un’altra richiesta. Orientamento. Nonostante la nostra generazione passi per una generazione che è cresciuta in fretta e quindi sia avanti con i tempi, noi giovani siamo spesso insicuri, incerti, disorientati, smarriti; per questo ci sarebbe bisogno di una guida, di un modello a cui fare riferimento: una solida famiglia, una buona scuola, come recita uno slogan oggi molto in voga.
Identità. Una società multiculturale, plurale e complessa, può disorientare e noi giovani siano alle prese con la sfida forse più grande, quella dell’identità. Probabilmente una delle risposte plausibili a: cosa servirebbe per formare le giovani generazioni è proprio questa: aiutare loro a trovare la propria identità!!

0
0 Commenti

Lascia un commento

CONTATTACI

Hai una domanda? inviaci una e-mail e ti risponderemo al più presto.

Il Quotidiano in Classe è un'idea di Osservatorio Permanente Giovani-Editori © 2012-2020 osservatorionline.it

Effettua il login

o    

Hai dimenticato i tuoi dati?

Crea Account