Ricorre quest’ anno il sessantesimo della firma del trattato di Roma, che sancì la CEE, Comunità economica europea.
Successivamente venne firmato il trattato di Maastricht, con il quale nacque l’ Unione Europea.
L’ Unione Europea divenne molto importante e si espanse molto in fretta. All’ inizio comprendeva solo sei stati, mentre oggi ne conta ventotto.
I benefici di questa comunitá sono molti: fondazione della BCE, sostegno economico, politiche comunitarie, introduzione della moneta unica, abolizione dei dazi doganali.
Nonostante queste premesse, sono comunque presenti problematiche, in quanto al giorno d’ oggi, la maggior parte degli stati attua una politica di stampo personalistico.
Nonostante questo, noi giovani, grazie all’ UE, possediamo, oltre alla nostra nazionalitá Italiana,
un’ identitá europea, che ci permette molti privilegi, come la possibilitá di viaggiare tra i paesi della comunitá senza il bisogno di usare il passaporto.
Dovremmo quindi renderci conto di quanto siamo fortunati, a differenza di molti altri stati.

0
0 Commenti

Lascia un commento

CONTATTACI

Hai una domanda? inviaci una e-mail e ti risponderemo al più presto.

Il Quotidiano in Classe è un'idea di Osservatorio Permanente Giovani-Editori © 2012-2020 osservatorionline.it

Effettua il login

o    

Hai dimenticato i tuoi dati?

Crea Account