Mauro Corona, narratore della natura e abitante dei monti, in un’intervista parla del rapporto tra i ragazzi di oggi e la natura, che ormai è quasi inesistente dato che tutti al giorno d’oggi basano il loro tempo sull’impiego dei videogiochi, dei cellulari e dei computer. Corona ritiene necessario, per avvicinare i giovani alla natura, allontanarsi dal culto del denaro e insegnare che macchine, cellulari, orologi o videogiochi non fanno la felicità. Io penso che abbia totalmente ragione, una volta non esistevano tutte queste tecnologie e i ragazzi si divertivano uscendo e andando a giocare con gli amici, adesso invece preferiscono rimanere in casa, sentirsi tramite una chat oppure giocare pomeriggi interi in belle giornate di sole ai videogiochi. Spero vivamente che un giorno tutti noi torneremo a vivere come un tempo, ad apprezzare la natura che ci circonda e le amicizie come erano una volta perché nonostante crediamo di vivere bene oggi, potremmo vivere ancora meglio ed essere ancora più felici.

0
0 Commenti

Lascia un commento

CONTATTACI

Hai una domanda? inviaci una e-mail e ti risponderemo al più presto.

Il Quotidiano in Classe è un'idea di Osservatorio Permanente Giovani-Editori © 2012-2021 osservatorionline.it

Effettua il login

o    

Hai dimenticato i tuoi dati?

Crea Account