Da quando esistono i social le persone sono abituate ad utilizzare delle emoticon per arricchire delle frasi, oppure per sostituirle interamente, per esempio si può usare un’emoticon triste al posto di scriverlo.
Queste faccine però incentivano gli utenti di questo social ad esprimersi sempre di meno con le parole e più con delle immagini.
Io personalmente non utilizzo spesso gli emoticon, ma in determinate occasioni preferisco farne uso. Ad esempio quando voglio far capire al mio interlocutore che sono contento, gli invio un’emoticon sorridente, oppure se ha fatto una battuta che mi ha suscitato interesse gli invio un’emoticon che ride.
Ultimamente si utilizzano spesso anche le GIF, che sarebbero una sequenza di qualche fotogramma che dà l’impressione di essere un video, senza audio.
Esse sostituiscono spesso e volentieri la normale scrittura, però sono sicuro che non la sostituirà mai completamente poiché ci sarà sempre qualcosa che si può esprimere solamente con la normale scrittura.
Inoltre le GIF sono molto scomode da usare poiché occupano una notevole quantità di spazio nella memoria interna del dispositivo.
Per questo motivo gli emoticon sono di gran lunga più utilizzate.

0
0 Commenti

Lascia un commento

CONTATTACI

Hai una domanda? inviaci una e-mail e ti risponderemo al più presto.

Il Quotidiano in Classe è un'idea di Osservatorio Permanente Giovani-Editori © 2012-2019 osservatorionline.it

Effettua il login

o    

Hai dimenticato i tuoi dati?

Crea Account