In questi ultimi anni i dispositivi elettronici hanno preso il sopravvento su tutto quello che ci circonda.
Una volta si giocava per i campi, si andava in giro di più in confronto ad oggi.
La causa sono i dispositivi elettronici, come computer, cellulari, televisioni, videogame…
Lo ammetto, anche io gioco con i videogiochi, uso il telefono e altre cose, ma esco molto con i miei amici, quando posso, perché penso che uscire e fare amicizie sia molto importante nella vita.
Nei telefoni adesso sono molto usati gli emoticon, faccine che raffigurano diversi stati d’animo, ognuno può raffigurare il proprio stato d’animo attraverso queste faccine.
Facendo così non si parla più fra amici, ma ci si scrive e basta, senza trovarsi in giro per il paese come si faceva una volta, prima dei telefonini.
Gli emoticon esistenti sono in tutto 2666, ma ce ne sono di molto più utilizzate rispetto ad altre, ad esempio la risata (332 milioni di volte) o gli occhi a forma di cuore (254 milioni di volte), che non hanno bisogno di essere esplicate. Secondo me gli emoticon non sono un grande ostacolo alla buona scrittura perché ci aiutano solo per i nostri stati d’animo; il resto possiamo scriverlo a parole.

0
0 Commenti

Lascia un commento

CONTATTACI

Hai una domanda? inviaci una e-mail e ti risponderemo al più presto.

Il Quotidiano in Classe è un'idea di Osservatorio Permanente Giovani-Editori © 2012-2020 osservatorionline.it

Effettua il login

o    

Hai dimenticato i tuoi dati?

Crea Account