Le emoticon, o emoji, sono il nuovo metodo per aggiungere un pò di simpatia nei semplici messaggi, o mostrare il proprio stato d’animo. Più comunemente conosciute sono quelle costituite dai caratteri della tastiera (punto, virgola, punto e virgola, parentesi), che già dagli anni ’90 hanno iniziato a diffondersi sempre più nella società. Oggi, sempre più persone si iscrivono sui social e si trovano davanti a facce schiacciate sul loro cellulare. Ovviamente c’è chi ne fa un uso sproporzionato, formando rebus indecifrabili costituito da sole emoji; chi le usa a fine frase; e chi non sa nemmeno cosa siano. Con Whatsapp le emoji sono diventate di uso quotidiano, tutti i giorni, quando sblocchiamo il nostro cellulare, non possiamo fare a meno di ricevere un sole splendente per dare un buon giorno. Sinceramente io non ne faccio uso, in casi molto rari inserisco emoji (che in realtà non hanno molto senso con il testo), perché mi danno fastidio. Insomma, credo che queste emoji ci stiano sfuggendo un pò di mano, portandoci in una vita totalmente social.

0
0 Commenti

Lascia un commento

CONTATTACI

Hai una domanda? inviaci una e-mail e ti risponderemo al più presto.

Il Quotidiano in Classe è un'idea di Osservatorio Permanente Giovani-Editori © 2012-2020 osservatorionline.it

Effettua il login

o    

Hai dimenticato i tuoi dati?

Crea Account