Se si parla di buona scrittura questa deve essere tale ,l’uso di acronimi, contrazioni, punti esclamativi ed anche le faccine, lasciamolo ai nostri messaggi, alla comunicazione tramite WhatsApp e alle chat fra amici ma non trasferiamolo nei compiti in classe, nelle relazioni o nei documenti. Qualcuno lo fa ed i professori segnano in rosso come è giusto che sia.
No, non credo che questi tipi di linguaggio arricchiscano la nostra lingua, la buona scrittura,credo che l’abbiano impoverita ,”sporcata”.
Non sono un “fan” dell’Accademia della Crusca ,anch’io uso il linguaggio veloce, il linguaggio da Social ,come si dice, ma non mi sognerei mai di usarlo a scuola.
Ci mancherebbe, la nostra prof. di Italiano ci parla di “analfabetismo di ritorno” perché non sappiamo più scrivere come si dovrebbe.
Credo che in Inghilterra il ministro dell’istruzione sia nel giusto e la sua “campagna” contro i punti esclamativi ,soprattutto, anche se ha avuto pareri discordanti da parte degli insegnanti, credo che porterà i suoi frutti. Comunque c’è da dire che noi giovani non siamo così innovativi , o i primi ad aver rivoluzionato la scrittura usando i nostri mezzi tecnologici; un tentativo di rivoluzionare la scrittura è stato fatto nei primi anni del ‘900 dai futuristi, quella sì che fu una vera innovazione, hanno sperimentato anche la scrittura in verticale, in obliquo e tanto altro. Ha fatto scalpore, ma quella stagione non durò molto in Letteratura, certamente ebbe seguito nella pittura ma è un’altra cosa.Gli scrittori che avevano iniziato poi hanno fatto altro.Tutto finì e si ritornò alla “classica” scrittura.

0
Commenti
  1. Author
    Marco 4 anni ago

    Appunto bisogna scindere i due contesti se si

  2. nicotiri 4 anni ago

    Ciao,
    molto bene, bravo, condivido in pieno quello che hai scritto. I commenti sono molti, addirittura come in Svizzera dati dicono che ben venga il linguaggio dei giovani che hanno creato un nuovo linguaggio. No, non condivido, bisogna scandire il linguaggio veloce e immediato degli sms tra amici e la lingua italiana parlata e scritta.Anche il mio Prof.sottolinea in rosso le abbreviazioni o altro e lo trovo corretto.
    Buon lavoro.

Lascia un commento

CONTATTACI

Hai una domanda? inviaci una e-mail e ti risponderemo al più presto.

Il Quotidiano in Classe è un'idea di Osservatorio Permanente Giovani-Editori © 2012-2020 osservatorionline.it

Effettua il login

o    

Hai dimenticato i tuoi dati?

Crea Account