La nostra generazione viene accusata di non saper più scrivere correttamente in italiano, perché troppo attratta a scrivere nella lingua di Whatsapp, degli sms. Voi siete d’accordo? Secondo voi, siamo davvero così assorti negli sms, da non sapere più l’italiano? A mio parere, credo proprio di si. Noi adolescenti, ormai passiamo così tanto tempo col telefono a chattare con mille persone adoperando il cosi detto linguaggio a metà, da non riuscire più a comporre una frase grammaticalmente corretta. Cosa fare? Poiché questo modo di vivere tende a rovinare la buona scrittura e non ad arricchirla, io credo che dobbiamo iniziare a limitare gli sms e tornare a scrivere lettere. Possiamo farcela? Credo di sì, in effetti la scrittura fa parte dell’uomo da quando è stata scoperta e ha dato inizio alla storia, quindi perché non potremmo tornare ad usarla? Bisogna secondo me, solo volerlo, solo credere di riuscirci e chiudere per qualche giorno il telefono o utilizzarlo solo per telefonare. Uniti possiamo farcela e possiamo tornare a connetterci con la realtà che ci circonda e non solo con quella virtuale.

0
0 Commenti

Lascia un commento

CONTATTACI

Hai una domanda? inviaci una e-mail e ti risponderemo al più presto.

Il Quotidiano in Classe è un'idea di Osservatorio Permanente Giovani-Editori © 2012-2020 osservatorionline.it

Effettua il login

o    

Hai dimenticato i tuoi dati?

Crea Account